Belize mette due banche offshore in liquidazione forzata

Belize mette due banche offshore in liquidazione forzata

In meno di un anno, Choice Bank e Atlantic International Bank, due banche offshore del Belize, sono entrate in liquidazione, per ordine della Banca centrale di quel paese. Queste misure estreme hanno causato gravi danni economici ai clienti e hanno minato completamente la fiducia in quel centro finanziario.

L'Atlantic International Bank è stata citata a giudizio dalla Federal Trade Commission degli Stati Uniti perché presumibilmente i cittadini di quel paese avevano perso fino a $ 100 milioni nella truffa immobiliare nota come Sanctuary Bay. Più di 1.000 americani, per lo più in pensione, hanno investito quei soldi per costruire case di lusso in una zona del Belize. Queste costruzioni non sono nemmeno iniziate. Tra gli accusati di partecipare alla truffa c'era l'Atlantic International Bank. Mesi dopo, la denuncia fu risolta con il pagamento di 23 milioni di dollari da parte dell'Atlantico e la risoluzione prevedeva anche la chiusura totale delle operazioni di quella banca.

Questo accordo con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti, accettato dal liquidatore dell'Atlantico, Julian Murillo, si unisce all'elenco delle azioni che hanno causato gravi danni ai clienti. Lo stesso Murillo suggerisce nelle sue parole la cattiva condotta. "Sebbene non vi sia stata condanna o determinazione giudiziaria nei confronti dell'Atlantic International Bank nel caso di Sanctuary Bay del Belize e che la banca abbia fortemente negato qualsiasi partecipazione al caso, raggiungere un ragionevole accordo con la Federal Trade Commission è nel migliore interesse dei depositanti dell'Atlantico e del processo di liquidazione ", ha affermato Murillo.

Murillo sta violando una regola chiave del processo di liquidazione, perché ha accettato l'accordo con la Federal Trade Commission degli Stati Uniti senza prima discutere i termini di tale accordo con i depositanti, poiché saranno i loro soldi che verranno utilizzati per pagare i 23 milioni. Inoltre, Murillo aveva annunciato, nel giugno di quest'anno, che erano stati spesi ben 4 milioni di dollari come spese legali nel processo di liquidazione.

Le critiche contro le azioni del Governatore della Banca Centrale del Belize Joy Grant e del Primo Ministro e Ministro delle Finanze Dean Barrow sono state molto forti. Lo studio legale Caporaso & Partners ha richiesto le dimissioni dei due, ma, nonostante una forte campagna stampa nazionale e internazionale, che critica l’attuazione dei due, rimangono nelle loro posizioni mentre i titolari di conti hanno perso i loro risparmi. Non pochi affermano che queste azioni sono diventate una nuova attività per il governo di quel piccolo paese centroamericano, poiché è inconcepibile che le due banche offshore siano poste in liquidazione, senza prima metterle in amministrazione controllata.

Cambio del liquidatore, un altro segno della incapacità della Banca centrale del Belize

I problemi con i liquidatori nominati dalla Banca centrale del Belize non sono iniziati con Julian Murillo, ma piuttosto risalgono alla prima banca offshore liquidata: Choice Bank.

Nel 2017, la Banca centrale del Belize ha fatto valere presunte irregolarità della Choice Bank per revocare la sua licenza. Ha immediatamente nominato un liquidatore, Henry Hazel, responsabile della liquidazione dei beni della banca tra i clienti. Questo primo "liquidatore" è durato fino a giugno 2018, quando invece è stato nominato Cedric Flowers .

Il lavoro di Flowers ha ricevuto numerose critiche, sia da parte dei titolari dei conti bancari della Choice, sia da parte di esperti internazionali, dal momento che tutti hanno sostenuto che i legami tra il Governatore Grant e il Primo Ministro Barrow impedivano che la ripartizione delle attività venisse effettuata in modo corretta.

Gli azionisti di Choice hanno intentato una causa contro il Primo Ministro Barrow e contro il Procuratore Generale Michael Peyrefitte. Hanno chiesto un risarcimento per i danni causati da Barrow e dalla Banca centrale del Belize a seguito della brusca cessazione della licenza bancaria. Questa causa è stata poi ritirata, poiché una terza parte indipendente, incaricata di verificare il processo contro Choice, decretava che tutto era stato fatto in conformità alla legge e che il governo aveva fatto bene ad annullare la licenza.

Folgers guadagnava circa $ 50.000 al mese, per cui molti sono rimasti sorpresi quando, nel luglio di quest'anno, è stato sostituito dal terzo liquidatore, Kareem Michael. In un criptico comunicato stampa, la Banca centrale del Belize ha affermato che "i termini di impegno con Flowers erano terminati". Perché è stato necessario nominare tre liquidatori?

Il liquidatore Michael ha ammesso davanti all’ avvocato panamense Giovanni Caporaso Gottlieb che egli avrebbe adempiuto la legge alla lettera, in modo da garantire che le attività della banca siano ripartite tra i clienti, i depositanti e gli azionisti di Choice Bank Ltd, in un "modo trasparente e commercialmente ragionevole. " Però se così fosse, perché i bilanci e lo stato della situazione attuale della banca non vengono pubblicati? Il liquidatore chiarisce che il 53% del denaro è già stato restituito ai titolari dei conti, ma per quanto riguarda il resto dei soldi?

Michael ha anche detto a Caporaso che il processo di liquidazione della Choice Bank è proseguito in conformità con le procedure di chiusura della legge delle banche nazionali e delle istituzioni finanziarie e le leggi del Belize, ma questo liquidatore non sembra applicare la legge bancaria internazionale, in base alla quale la Banca centrale del Belize ha il potere di sorvegliare e regolamentare la concessione di licenze alle banche internazionali.

Dove sta la supervisione? Per tutti, è chiaro che se la Banca centrale pone una banca in liquidazione, senza passare prima per la amministrazione controllata, praticamente ne decreta il fallimento istantaneo.

Dietro gli scandali di Choice Bank e Atlantic International, appaiono sempre gli stessi nomi: Il Primo Ministro oltre che Ministro delle Finanze Dean Barrow ed il Governatore della Banca Centrale del Belize Joy Grant. Sono ciechi o incompetenti?

Belize, il peggior supervisore bancario in America Latina

Mentre in Belize vengono applicate liquidazioni radicali che causano ingenti perdite ai clienti, la realtà è diversa in altri paesi dell'America centrale e meridionale. Ad esempio, Panama e Curacao hanno messo in amministrazione controllata due banche venezuelane, Orinoco NV e Allbank Corp, ma non hanno messo queste banche in liquidazione dall'oggi al domani, come nel Belize.

La Banca centrale di Curaçao ha nominato un amministratore che valuterà le attività esistenti in Orinoco NV. Il consiglio di amministrazione di quella banca aveva deciso di interrompere tutte le sue operazioni e liquidare l'istituzione. Nel frattempo, la Soprintendenza delle banche a Panama ha deciso di assumere, per un mese, il controllo operativo e amministrativo di Allbank Corp, che apparteneva al gruppo finanziario venezuelano BOD.  Questo passaggio implica solo una cessazione temporanea delle operazioni bancarie, non una completa liquidazione come avviene in Belize.


Se ha dubbi può contattarci per mail, se preferisce una consulenza telefonica deve aver pagato il servizio o pagare la consulenza

Prenotare

Avvertenze di rischio
I punti di vista e le opinioni espresse dal sito sono soggette a modifiche in base alle leggi, mercato e ad altre condizioni. Le informazioni fornite non costituiscono un consiglio legale e non dovrebbero essere considerate come tali. Tutto il (i) materiale (i) è stato ottenuto da fonti ritenute attendibili, ma la sua attualitá al momento della lettura non è garantita. Non vi è nessuna garanzia o rappresentazione in merito all'attuale precisione o responsabilità per le decisioni basate su tali informazioni.

Banana00

localbitcoin_it

aprire conto all'estero

società offshore

voguepay IT

VIABUY_IT

SLP_IT

Residenza

Supporto

Caporaso & Partners Law Office
Avenida Samuel Lewis, Torre Omega, suite 5D.
Panama.

Generale: [email protected]

Telefoni
Italy: +39 (06) 993357861
Spagna: +34 (93) 1845787
Panama: +507 8327893
Panama: +507 8339512
Stati Uniti: +1 (305) 3402627

SMS
Italy: +39 3399957837
Panama: +507 68263130

Urgenze:
+507 8339512

Servizio al cliente dalle
08:00 - 17:00 (inglese, italiano, spagnolo)